user

   

Accedi   

Accedi   

user
Benvenuto

Attiva subito le Notifiche Facebook, tieniti aggiornato in tempo reale sulle proposte lavorative relative al tuo profilo professionale!

Notice: Undefined index: notifiche in /home/krlavoro.it/public_html/layout/top.php on line 277

Sanzioni in materia

La disciplina sulla somministrazione di lavoro prevede un particolare regime sanzionatorio nei casi di somministrazione irregolare e di somministrazione fraudolenta.

Un quadro riepilogativo viene riportate nella seguente tabella:

Sansioni previste

Fattispecie Sanzione
Violazione di obblighi e divieti in materia di forma e requisiti del contratto di somministrazione. Sanzione amministrativa da € 250 a € 1.250 a carico sia del somministratore sia dell'utilizzatore
  1. Violazione condizioni di base di lavoro e d'occupazione non inferiori a quelle dei dipendenti di pari livello dell'utilizzatore
  2. Mancata fruizione dei servizi sociali e assistenziali di cui godono i dipendenti  dell'utilizzatore
  3. Mancata informazione dei posti a tempo indeterminato vacanti presso utilizzatore;
  4. Mancata comunicazione alle OO.SS. del numero dei contratti e dei motivi del ricorso alla somministrazione, nonché il numero dei contratti conclusi
Sanzione amministrativa da € 250 a € 1.250 a carico sia del somministratore sia dell'utilizzatore per la violazione della lettera a);   Sanzione amministrativa da € 250 a € 1.250 a carico dell'utilizzatore per le violazioni di cui alle lettere b), c), e d)
Esercizio non autorizzato di somministrazione di manodopera. Ammenda di € 50 per ogni lavoratore occupato e per ogni giornata di lavoro a carico dell'utilizzatore che si avvale di somministratori abusivi.

In caso di sfruttamento di lavoro minorile, l'ammenda viene aumentata fino al sestuplo ed è previsto l'arresto fino a 18 mesi.
Esercizio non autorizzato delle attività di intermediazione. Pena dell'arresto fino a sei mesi.

Ammenda da € 1.500,00 a € 7.500,00.

Ammenda da € 500,00 a € 2.500,00 se non vi è scopo di lucro.

In caso di sfruttamento di lavoro minorile, l'ammenda viene aumentata fino al sestuplo ed è previsto l'arresto fino a 18 mesi.
Esercizio non autorizzato delle attività di agenzia di ricerca e selezione del personale e agenzie di supporto alla ricollocazione professionale. Ammenda da € 750,00 a € 3.750,00.

Ammenda da € 250,00 a € 1.250,00 se non vi è scopo di lucro.
Utilizzo di prestatori di lavoro da parte di soggetti diversi dalle Agenzie di somministrazione indicate nell'Albo. Ammenda di € 50 per ogni lavoratore occupato e per ogni giornata di lavoro.

In caso di sfruttamento di lavoro minorile, l'ammenda viene aumentata fino al sestuplo ed è previsto l'arresto fino a 18 mesi
Appalto privo dei requisiti di cui all'art. 29, comma 1, D. Lgs. n. 276/03 Ammenda di € 50 per ogni lavoratore occupato e per ciascuna giornata di occupazione a carico sia del somministratore sia dell'utilizzatore. In caso di sfruttamento dei minori, la pena è dell'arresto fino a diciotto mesi e l'ammenda è aumentata  fino  al sestuplo
Distacco privo dei requisiti di cui all'art. 30, comma 1, D. Lgs. n. 276/03 Ammenda di € 50 per ogni lavoratore occupato e per ciascuna giornata di occupazione a carico sia del somministratore sia dell'utilizzatore. In caso di sfruttamento dei minori, la pena è dell'arresto fino a diciotto mesi e l'ammenda è aumentata  fino  al sestuplo
Percezione di compensi da  parte  del lavoratore per avviarlo a prestazioni di lavoro oggetto di somministrazione  Pena alternativa dell'arresto non superiore ad un  anno o dell'ammenda da Euro 2.500 a Euro 6.000. In aggiunta alla sanzione penale è disposta la cancellazione dall'albo.
Percezione di compensi da parte del lavoratore in cambio di un'assunzione presso un utilizzatore ovvero o di lavoro con l'utilizzatore dopo una missione presso quest'ultimo Pena alternativa dell'arresto non superiore ad un  anno o dell'ammenda da Euro 2.500 a Euro 6.000. In aggiunta alla sanzione penale è disposta la cancellazione dall'albo.
Indagini sulle opinioni dei lavoratori e trattamenti discriminatori degli stessi Ammenda da euro 51,38 a euro 516,46 o con l'arresto da 15 giorni ad un anno; nei casi piu' gravi sospensione della autorizzazionee in ipotesi di recidiva revoca dell'autorizzazione
Pubblicazione di annunci di lavoro in forma anonima e da soggetti non autorizzati Sanzione amministrativa pecuniaria da 4.000 a 12.000 euro
Mancata consegna ai lavoratori della copia della comunicazione d’instaurazione del rapporto di lavoro Sanzione amministrativa pecuniaria da 250 a 1.500 euro per ogni lavoratore interessato
Violazione obblighi d’invio delle comunicazioni obbligatorie Sanzione amministrativa pecuniaria da 100 a 500 euro per ogni lavoratore interessato
Violazione degli obblighi d’invio, nei termini stabiliti, delle comunicazioni obbligatorie Sanzione amministrativa pecuniaria da 50 a 250 euro per ogni lavoratore interessato

Ultimo aggiornamento il 2013-12-04 13:20:37

KRLAVORO

Provincia di CrotoneSettore Mercato del Lavoro e F.P.Copyright 2014 - Tutti i diritti sono riservatiPolicy PrivacyEmail: info@krlavoro.it