user

   

Accedi   

Accedi   

user
Benvenuto

Attiva subito le Notifiche Facebook, tieniti aggiornato in tempo reale sulle proposte lavorative relative al tuo profilo professionale!

Notice: Undefined index: notifiche in /home/krlavoro.it/public_html/layout/top.php on line 277

Diritto di precedenza (art. 24)

IL TESTO UNICO DEI CONTRATTI DI LAVORO
(D. Lgs n. 81 del 15/06/2015)
(servizio offerto in collaborazione con Confindustria Brindisi)

 

L’art. 24 del decreto prevede che il lavoratore che, nell’esecuzione di uno o più contratti presso la stessa azienda, abbia prestato attività lavorativa per un periodo superiore a sei mesi, ha diritto di precedenza nelle assunzioni a tempo indeterminato effettuate dal datore di lavoro entro i dodici mesi successivi con riferimento alle mansioni già espletate in esecuzione dei rapporti a termine. La norma precisa che sono fatte salve diverse disposizioni previste dalla contrattazione collettiva nazionale,  territoriale  o  aziendale,  che possono diversamente modificare sia nell’an sia nel quantum l’ambito di applicazione del diritto di precedenza.

Il lavoratore assunto a termine per lo svolgimento di attività stagionali ha diritto di precedenza, rispetto a nuove assunzioni a termine da parte dello stesso datore di lavoro per le medesime attività stagionali.

Il diritto di precedenza deve essere espressamente richiamato nel contratto di assunzione e può essere esercitato se il lavoratore manifesta per iscritto la propria volontà in tal senso al datore di lavoro entro sei mesi dalla data di cessazione  o entro tre mesi nel caso di assunzione a termine per lo svolgimento di attività stagionali.  Tale diritto si estingue trascorso un anno (o più di un anno se tale periodo è stato individuato a seguito di contrattazione collettiva)  dalla data di cessazione del rapporto di lavoro.

Per le lavoratrici il periodo di congedo obbligatorio di maternità, intervenuto durante un contratto a termine, concorre a determinare il periodo di attività lavorativa utile a conseguire il diritto di precedenza  in caso di assunzioni a  tempo indeterminato o a tempo determinato effettuate dal  datore   di   lavoro   entro  12  mesi  dalla  cessazione  del  precedente contratto, con riferimento alle mansioni già espletate in esecuzione del rapporto a termine.

Il diritto di precedenza si estende a tutte le unità produttive dell’azienda, non essendo previsto un limite geografico o chilometrico. 


Ultimo aggiornamento il 2016-05-16 16:28:17

KRLAVORO

Provincia di CrotoneSettore Mercato del Lavoro e F.P.Copyright 2014 - Tutti i diritti sono riservatiPolicy PrivacyEmail: info@krlavoro.it