user

   

Accedi   

Accedi   

user
Benvenuto

Attiva subito le Notifiche Facebook, tieniti aggiornato in tempo reale sulle proposte lavorative relative al tuo profilo professionale!

Notice: Undefined index: notifiche in /home/krlavoro.it/public_html/layout/top.php on line 277

Divieti (art. 20)

IL TESTO UNICO DEI CONTRATTI DI LAVORO
(D. Lgs n. 81 del 15/06/2015)
(servizio offerto in collaborazione con Confindustria Brindisi)

 

Non è possibile assumere lavoratori con contratto di lavoro a tempo determinato:

  • per la sostituzione di lavoratori che esercitano il diritto di sciopero;
  • presso unità produttive nelle quali si sia proceduto, entro i sei mesi precedenti, a licenziamenti collettivi ai sensi degli articoli 4 e 24 della legge 23 luglio 1991, n.223, che abbiano riguardato lavoratori adibiti alle stesse mansioni cui si riferisce il contratto di lavoro a tempo determinato,  a  meno  che  la  stipula  del  contratto   sia  avvenuta per sostituire  lavoratori assenti, oppure ai sensi dell’articolo 8, comma 2, della legge 23 luglio 1991,  n. 223 (assunzione di lavoratori in mobilità), o nel caso in cui la durata iniziale non sia superiore a tre mesi. Il D. Lgs n. 81/2015 ha eliminato la possibilità di stipulare - a seguito di accordi sindacali (“accordi in deroga”) - contratti a termine anche prima che siano trascorsi sei mesi dai licenziamenti collettivi. I contratti a tempo determinato in corso al momento dell’entrata in vigore del D. Lgs. n. 81/2015, stipulati a seguito dei citati accordi sindacali, non subiscono effetti ma non si ritiene che si possano stipulare nuovi contratti a tempo determinato, sempre in applicazione degli stessi accordi, essendo intervenuto un divieto di legge;
  • presso unità produttive nelle quali sia operante una sospensione del lavoro o una riduzione dell’orario, con diritto al trattamento di integrazione salariale (cassa integrazione guadagni ordinaria o straordinaria o contratti di solidarietà) che interessino lavoratori adibiti alle mansioni cui si riferisce il contratto a termine;
  • da parte di datori di lavoro che non abbiano effettuato la valutazione dei rischi prevista dalla normativa di tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori.

In caso di violazione dei suddetti divieti il contratto a termine si trasforma in contratto a tempo indeterminato.


Ultimo aggiornamento il 2016-05-16 16:23:56

KRLAVORO

Provincia di CrotoneSettore Mercato del Lavoro e F.P.Copyright 2014 - Tutti i diritti sono riservatiPolicy PrivacyEmail: info@krlavoro.it