user

   

Accedi   

Accedi   

user
Benvenuto

Attiva subito le Notifiche Facebook, tieniti aggiornato in tempo reale sulle proposte lavorative relative al tuo profilo professionale!

Notice: Undefined index: notifiche in /home/krlavoro.it/public_html/layout/top.php on line 277

Assunzione persone svantaggiate

Assunzione di persone svantaggiate da parte di Cooperative sociali

(Articolo 4 della Legge 381/91)

Condizioni

Le cooperative sociali possano usufruire di benefici contributivi a condizione che siano iscritte al registro prefettizio nella sezione che si riferisce alla loro attività ed in quella delle cooperative sociali.

Le normative di riferimento si rifanno, essenzialmente, all’art. 51 della legge n. 448/1998 ed all’art. 4, commi 3 e 3 bis, della legge n. 381/1981, come sostituito dall’art. 1, comma 2, della legge n. 193/2000 e riguardano anche le c.d. «cooperative sociali ad oggetto plurimo».

Queste ultime si caratterizzano per:

a) la gestione dei servizi socio sanitari;

b) lo svolgimento di attivita` diverse (agricole, commerciali, industriali o di servizi) finalizzate all’inserimento lavorativo delle persone svantaggiate.

Le persone svantaggiate devono costituire almeno il 30% dei lavoratori della cooperativa.

Incentivi di natura contributiva

 

L’art. 4, comma 3, prevede che le aliquote complessive per l’assicurazione Ivs dovuta dalle cooperative sociali, relativamente alla retribuzione corrisposta alle persone svantaggiate, sono ridotte a zero.

 

Lavoratori interessati

Invalidi fisici, psichici e sensoriali, ex degenti di ospedali psichiatrici, soggetti in trattamento psichiatrico, tossicodipendenti, alcoolisti, minori in età lavorativa con forti difficoltà in ambito familiare, persone detenute od internate ammesse al lavoro esterno, anche come misura alternativa alla detenzione.

 

L’art. 4, comma 3 bis, prevede che le aliquote sulle retribuzioni corrisposte sono ridotte in una misura individuata ogni biennio attraverso un decreto ‘‘concertato’’ tra il Ministro della Giustizia e quello dell’Economia.

 

Lavoratori interessati:

Detenuti o internati nelle strutture penitenziarie, ex degenti di ospedali psichiatrici giudiziari, persone condannate ed internate ammesse al lavoro esterno ex art. 21 della legge n. 354/1975.

Gli sgravi trovano piena applicazione nei confronti dei detenuti e degli internati ammessi

al lavoro esterno anche nei sei mesi successivi alla fine dello stato detentivo.


Ultimo aggiornamento il 2013-11-28 12:27:15

KRLAVORO

Provincia di CrotoneSettore Mercato del Lavoro e F.P.Copyright 2014 - Tutti i diritti sono riservatiPolicy PrivacyEmail: info@krlavoro.it