user

   

Accedi   

Accedi   

user
Benvenuto

Attiva subito le Notifiche Facebook, tieniti aggiornato in tempo reale sulle proposte lavorative relative al tuo profilo professionale!

Notice: Undefined index: notifiche in /home/krlavoro.it/public_html/layout/top.php on line 277
21
APR 17

Tumore da telefonino, malattia professionale



’Inail dovrà risarcire un ex dipendente della Telecom ammalatosi di neurinoma dell’acustico, un tumore benigno ma invalidante, causato dall’utilizzo prolungato del telefono cellulare. Lo ha deciso, in primo grado, il tribunale di Ivrea con la sentenza n. 96 del 30 marzo 2017, che riconosce il legame tra tumore cranico e uso del cellulare. Il lavoratore per 15 anni, dal 1995 al 2010, ha utilizzato il telefono cellulare messogli a disposizione dall’azienda, anche per 3-4 ore al giorno. Fino a quando inizia ad avvertire disturbi a un orecchio che dopo ripetuti controlli medici risultano causati da un neurinoma dell’acustico, carcinoma benigno ma che necessita di essere asportato. L’intervento avviene nel 2011: i medici rimuovono il neurinoma, ma anche il nervo acustico, con la conseguente perdita di udito dall’orecchio destro. Un danno biologico permanente del 23%, come stabilito dal giudice del lavoro Luca Fadda, che si è basato su una consulenza tecnica d’ufficio e ha condannato l’Inail a versare al lavoratore un vitalizio da malattia professionale, quantificabile in circa 500 euro al mese.

Fonte: italiaoggi.it
Ultimo aggiornamento il 21/04/2017

KRLAVORO

Provincia di CrotoneSettore Mercato del Lavoro e F.P.Copyright 2014 - Tutti i diritti sono riservatiPolicy PrivacyEmail: info@krlavoro.it